Volterra

Una città con 3.000 anni di storia.
Fu costruita dagli Etruschi che la chiamarono Velathri cintandola con grandi mura per uno sviluppo di circa 7 km . Agli inizi del 3° Sec. a.c. i romani in guerra con gli etruschi ebbero il sopravvento ed il popolo etrusco si ritirò definitivamente dalla lotta con la potente Roma. Nel 90 a.c. Volterra ottenne la cittadinanza romana.

Nell'alto medioevo Volterra conobbe uno dei periodi più floridi della sua esistenza con un implemento economico senza pari diventando polo religioso, sociale, economico e giurisdizionale.
Famosa per la lavorazione dell'alabastro che veniva estratto dalle vicine cave di Castellina Marittima ed, in parte da giacimenti locali, Volterra conserva pregievoli sculture etrusche di questa pietra che ha la caratteristica di essere trasparente se opportunamente illuminata.

Altre sculture sono di epoca medievale e rinascimentale: tutte conservate nel museo dell'Alabastro della città. Da ammirare sono la piazza dei Priori, la cinta muraria, le porte di accesso alla città, le fonti di approvvigionamento idrico, la fortezza medicea, le case torri (ex torri di avvistamento e difesa), i palazzi rinascimentali, il Duomo e altre chiese minori ma non meno importanti per caratteristiche monumentali.

 
 
Powered by Phoca Gallery
JoomSpirit